Concluso il laboratorio di teatro promosso dalla struttura operativa disabili del Comune

Ultimi articoli
Newsletter

Parma | è giunta al termine l'iniziativa volta a promuovere «relazioni»

Concluso il laboratorio di teatro promosso dalla
struttura operativa disabili del Comune

Esercizi preparatori hanno attraversato differenti discipline: training
fisico, respirazione corporea, improvvisazione creativa

Redazione Online

Nella foto, il gruppo che ha partecipato al laboratorio
Nella foto, il gruppo che ha partecipato al laboratorio

PARMA | La Struttura Operativa Disabili del Comune di Parma sostiene possibilità ed occasioni per il tempo libero degli adolescenti con disabilità, cercando di differenziare le proposte per poter favorire percorsi che «creano relazione». In questa logica si è appena concluso con successo il laboratorio di teatro ed espressione corporea condotto da Carlo Ferrari e Franca Tragni dell’associazione culturale «Progetti&Teatro» che, partendo da un’occasione unica come quella di «far teatro», ha aperto la possibilità di espandere la rete delle conoscenze, delle amicizie e dello star insieme, anche in situazioni non strutturate e squisitamente amicali. Il Laboratorio Teatrale si è propone come momento di crescita per stimolare la creatività corporea in stretto contatto con la parola, creando la giusta atmosfera ed ha fatto si che i partecipanti si siano avvicinati alla conoscenza delle loro potenzialità espressive molto spesso nascoste o non ancora conosciute. Il processo creativo ha precisi riferimenti pedagogici: per ogni allievo si è cercato un percorso espressivo autonomo all’interno del lavoro di gruppo, l’ascolto reciproco e la disponibilità sono stati alla base della costruzione teatrale.

Si sono proposti esercizi preparatori che attraversavano differenti discipline: il training fisico, la respirazione, l’espressione corporea, l’improvvisazione creativa. L’allenamento crea le condizioni tecniche per le improvvisazioni che sono parte fondamentale della creazione drammaturgica e gestuale. Un ringraziamento caloroso da parte di tutti va sicuramente a i conduttori Carlo Ferrari e Franca Tragni che hanno offerto la loro specifica esperienza nel campo del lavoro d’attore e di regia, ed alla referente del progetto Adolescenti con bisogni speciali, Lorena Cantoni che ha seguito ed accompagnato le famiglie in questa esperienza. Inoltre un ringraziamento agli sponsor Chiesi Farmaceutici e Oiki Acciai Inossidabili che hanno permesso di realizzare l’iniziativa. Sono stati dodici incontri intensi, divertenti e vissuti con entusiasmo nei quali i ragazzi hanno raggiunto l’obiettivo di costruire insieme un «gruppo» e mettersi alla prova tutti insieme.

Venerdì 3 maggio 2013

© Riproduzione riservata

761 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: