«Lo sceicco bianco» di Fellini per ricordare il mito di Alberto Sordi. E di 7 grandi registi

Ultimi articoli
Newsletter

Parma | prossimo appuntamento con la rassegna cinematografica del comune, il 6 maggio

«Lo sceicco bianco» di Fellini per ricordare
il mito di Alberto Sordi. E di 7 grandi registi

Dal 22 aprile, fino al 3 giugno, al Cinema Astra di piazzale Volta

Redazione Online

Alberto Sordi nel film «Lo sceicco bianco»
Alberto Sordi nel film «Lo sceicco bianco»

PARMA | Proseguirà lunedì 6 maggio al cinema Astra la rassegna cinematografica «Ma che fa, spinge? L’Italia di Alberto Sordi attraverso sette grandi registi» organizzata dall’assessorato alla Cultura ─ Ufficio Cinema del Comune di Parma ─ in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, Cineteca Nazionale e l’Istituzione Biblioteche e aperta al pubblico gratuitamente. La rassegna promossa in occasione del decennale della scomparsa del più noto attore comico italiano (cinque nastri d’argento e sette David di Donatello, il Golden Globe, oltre al Leone d’Oro alla carriera al Festival di Venezia e il premio Pietro Bianchi) propone al pubblico una selezione di sette film diretti da grandi registi del cinema italiano che raccontano l’Italia di Alberto Sordi, la cui comicità apparentemente facile potrà ironicamente illuminare vizi e virtù della nostra gente, anche oggi impegnate in una difficile riflessione sulla propria identità.

Lunedì 6 maggio verrà proiettato Lo sceicco bianco, vero esordio di Fellini sul grande schermo, all’epoca disastroso al botteghino ma destinato a divenire un cult, e lunedì 13 maggio Un giorno in pretura di Steno (Stefano Vanzina), girandola di episodi in tribunale che battezza il personaggio più amato tra quelli interpretati da Sordi, «l’americano» Nando Moriconi. Il medico della mutua di Zampa (lunedì 20 maggio), è uno spaccato del malcostume pubblico italiano ed emblema del carrierismo sanitario, mentre Un borghese piccolo piccolo di Monicelli (lunedì 27 maggio) supera quel «macchiettismo» che spesso gli veniva attribuito grazie alla maschera disperata e drammatica di un padre, paradigma del clima violento degli «anni di piombo». A chiudere la rassegna sarà, lunedì 3 giugno, In viaggio con papà, fortunata tappa dell’esperienza di Sordi dietro la macchina da presa e simbolico passaggio di testimone a Carlo Verdone. Per tutta la durata della rassegna, allo scopo di approfondire l’universo dell’Albertone nazionale, il Centro Cinema Lino Ventura (Via d’Azeglio 45/d, tel. 0521.031040) ha allestito un angolo speciale che ripropone al pubblico film, libri e cd che rendono omaggio anche al Sordi contante con alcune delle più leggendarie interpretazioni (Nonnetta, Ma in do… hawai).

Venerdì 3 maggio 2013

© Riproduzione riservata

729 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: